Acqua Rocca - Serra del Salifizio

Punti di interesse: Parete di basalto, faggio secolare, sorgente acqua rocca, panoramica della valle del Bove dal versante sud.
Difficolta': Medio
Dislivello: 350 m
Partenza: Piano del vescovo 1375m
Arrivo: Serra del salifizio 1715m
Distanza: 6 km A/R
Tempo di percorrenza A/R: 2 ore
Stagione consigliata: Tutte
Abbigliamento tecnico:  Consigliato
Etna
Descrizione: Probabilmente il percorso più bello per vedere la velle del bove è quello denominato "Acqua Rocca", Il sentiero inizia sulla sinistra di Piano del vescovo, in realtà l'ingresso ufficiale tracciato dall'etne parco si trova poco più sopra sulla SP92 in uno spiazzetto adiacente a una vecchia costruzione in cemento diroccata. Procedendo lungo la traccia, si incontra dopo 10 minuti circa un ponticello in legno, nelle cui vicinanze si trova una parete di pietra lavica incredibilmente liscia e levigata dall'acqua. Attualmente, l'acqua scorre sulla parete solo nel periodo di sciogliemento delle nevi. La parete è utilizzata dagli appassionati per effettuare delle arrampicate. Sulla sinistra della "cascata" inizia una scala a fondo naturale che conduce al di sopra della stessa. Qui sorge una radura dove regna incontrastato un enorme faggio secolare vi è inoltre una costruzione in pietra lavica all'interno della quale troviamo una sorgente, che purtroppo oggi ha una portata ridotta probabilmente a causa di eruzioni e terremoti e conseguenti adattamenti del terreno. Questa prima parte non presenta particolari difficoltà. Da qui è possibile osservare un bel panorama del mar Ionio. Per affacciarvi sulla valle del bove bisogna proseguire oltre il faggio e percorrere un ulteriore ripida salita su fondo sabbioso più impegnativa. Durante questa seconda parte della salita, il vostro sguardo sarà costantemente rivolto al terreno di fronte a voi a causa della pendenza. Alla fine, la valle si dischiude all'improvviso davanti a voi, con gli occhi che per qualche secondo faticheranno a comprenderne la vastità, passando dagli stretti spazi della salita alla grandezza della valle. La cima del percorso è nota come Serra del Salifizio.